Se per le problematiche della sfera sessuale femminile la figura di riferimento è il Ginecologo, professionista che accompagna la donna lungo tutto il suo percorso di crescita e quindi di prevenzione e cura della salute, l’Andrologo può essere definito a giusto titolo lo Specialista che si occupa della salute maschile. La sua attività clinica si concretizza soprattutto in tre momenti, che possono coincidere o meno con particolari fasi della vita dell’uomo.

L’Andrologia, o meglio l’Andrologo, si occupa della prevenzione delle patologie maschili, nella verifica del normale sviluppo e della normale funzione dell’apparato genitale all’epoca della completa maturazione sessuale, nella diagnosi e nella terapia delle cause di infertilità maschile in età adulta e nella comprensione e cura delle patologie degli organi riproduttivi e dei disturbi della sfera sessuale, questi ultimi più frequenti dopo i 50 anni ma presenti in modo significativo nelle fasce di età più giovani.

Vuoi saperne di più?
Leggi le risposte alle domande più frequenti in tema di andrologia e salute maschile.