Il Dott. Alessandro Pizzocaro, Andrologo e Specialista in Endocrinologia presso l’Istituto Clinico Humanitas di Milano, ci spiega come la salute del cuore sia strettaemente correlata alla salute della sfera sessuale, e come la disfunzione erettile può essere sintomo di problematiche cardiovascolari.

Sappiamo che con l’aumentare dell’età aumentano i problemi cardiovascolari e soprattutto I problemi metabolici. In particolare nella civiltà occidentale tendiamo a mangiare sempre di più e sempre peggio e a muoverci meno, aumentando cosi i problemi della sindrome metabolica come il diabete, l’obesità, l’ipertensione e le dislipidemie. Questi problemi portano ad avere un danno vascolare, quindi un maggior rischio cardiovascolare che si accompagna alla disfunzione erettile. La disfunzione erettile può essere un segno premonitore di un problema vascolare, infatti tutto ciò che fa ammalare il cuore fa ammalare anche il pene, perché come tutti gli altri organi anch’esso è irrorato da vasi che hanno gli stessi fattori di rischio, cioè la disfunzione dell’endotelio che ne ricopre le pareti e riesce a dilatarsi in maniera meno significativa, portando disfunzione erettile e successivamente anche problemi al cuore.