Circa il 10-15% di tutti i casi di infertilità maschile si ritiene siano causati dalle infezioni del tratto urogenitale maschile contratte durante il periodo adolescenziale. 

Le infezioni possono interessare diverse sedi del tratto genitale maschile, come testicoli, epididimi e ghiandole sessuali accessorie. Nel caso di infezioni a carico del testicolo o dell’epididimo, possono svilupparsi fenomeni di orchite (fino all’atrofia testicolare) o di epididimite in grado di compromettere definitivamente la spermatogenesi sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo.

Nel caso di infezioni a carico della prostata e delle vescicole seminali, i fenomeni di prostatite e di vesciculite che ne conseguono possono provocare disfunzioni croniche del pavimento pelvico e ostruzioni a vari livelli del tratto genitale maschile.

Pertanto, i soggetti maschi che in epoca adolescenziale hanno sviluppato queste infezioni e nei quali non sia stata eseguita una diagnosi ed una terapia tempestiva, possono trovarsi nell’età adulta in condizioni di sterilità di natura secretiva o ostruttiva.

Particolare attenzione è stata posta negli ultimi anni alla più diffusa malattia sessualmente trasmissibile dei giovani ovvero l’infezione da Papillomavirus (DNA-HPV). Infatti, la presenza di DNA-HPV nel tratto genitale maschile e nell’orofaringe è stata messa in relazione all’aumentata incidenza di patologie tumorali HPV correlate. Inoltre, il ritrovamento di materiale genetico dell’HPV nelle cellule di Sertoli, di Leydig, nei dotti deferenti e negli spermatozoi, in associazione con una ridotta motilità spermatica, ha fatto ipotizzare un possibile ruolo dell’infezione anche nell’infertilità.

Un recente studio eseguito su 100 giovani diciottenni maschi sessualmente attivi e che riferivano rapporti sessuali non protetti, ha dimostrato tramite metodica FISH la presenza del virus negli spermatozoi nel 21% dei casi che si associava sempre ad una riduzione significativa della motilità spermatica.

Le malattie sessualmente trasmissibili più diffuse tra gli adolescenti sono (approfondisci ogni patologia selezionando i nomi):

Ultimo aggiornamento 20/02/2017