Il re degli ormoni
Come agisce
Come si misura
Ipogonadismo
Le cause
I sintomi
La diagnosi
Le terapie
I controlli
"Corpore sano"
Psiche e salute
Fattore età

Sebbene la tecnologia studi sempre nuovi sistemi per rendere la vita più comoda, un “misuratore” di testosterone ancora non esiste. Per un uomo, conoscere con una certa frequenza i livelli del proprio ormone più importante sarebbe invece fondamentale, soprattutto per salvaguardare il benessere psico-fisico, la vitalità e in particolare il desiderio sessuale.

Per conoscere il proprio livello di testosterone è necessario sottoporsi a specifici esami del sangue, che misurino i valori del testosterone totale e della frazione libera che è quella biologicamente attiva.

Livelli di testosterone libero nel sangue
Valori normali
350-1100 ng/dl
Valori limiti
200-350 ng/dl
Ipogonadismo
< 200 ng/dl

Anche se i livelli di testosterone sono normali, la presenza di sintomi quali diminuzione della libido, anemia, osteoporosi, irritabilità, difficoltà di concentrazione, diminuizione della massa muscolare, ecc. dovranno essere indagati accuratamente da uno specialista per poter escludere la presenza di ipogonadismo.

Già in età puberale, per un ragazzo con problemi di sviluppo, valutare i livelli di testosterone potrebbe aiutare a comprendere cosa ostacola la normale maturazione dell’apparato sessuale e del fisico, ed eventuali carenze verrebbero curate per tempo.

Conoscere i livelli di testosterone in età adulta aiuta a:

  • risolvere eventuali disturbi della sfera sessuale
  • prevenire l’osteoporosi
  • mantenere l’energia fisica e il buon umore.

Approfondimenti:
> L’esame del testosterone
> Il testosterone in cifre

 

 
Scrivici Chi siamo Disclaimer Link utili